Padroni del nostro tempo!

Le vacanze estive sono pressoché finite, e nei prossimi giorni riprenderemo tutti la solita routine, tra famiglia, lavoro e qualche svago.tempovola 2
Tuttavia, la ripresa delle attività si accompagna spesso con una sensazione non proprio piacevole che molti di noi conoscono bene… La sensazione di non avere abbastanza tempo per fare tutto quello che dovremmo – o vorremmo – fare.

Sarà capitato anche a voi di sentirvi stressati per le troppe cose da fare e di vedervi sfuggire il tempo sotto il naso, non riuscendo quasi mai a completare la vostra “to do list”!

Ma c’è qualcosa che possiamo fare per riuscire a “moltiplicare” il nostro tempo?

La prima cosa è modificare il nostro stato mentale, passando dall’essere persone che subiscono il tempo a persone che lo controllano. E per poterlo fare è necessario innanzitutto IMPARARE A SCEGLIERE.

Scegliere che cosa è o non è davvero importante, cosa facciamo per abitudine e cosa dobbiamo avere il coraggio di non fare più.

Un posto particolare nella classifica di attività inutili che rubano il nostro tempo a discapito di attività più soddisfacenti e produttive è occupato sicuramente dal telefono. Quanto tempo sprechiamo a scrivere messaggi inutili a persone meno importanti di quelle che abbiamo accanto, e quanto permettiamo a suoni e notifiche di interrompere ripetutamente le nostre attività?

Dovremmo imparare ad applicare anche in questo ambito il principio di Pareto, una legge empirica secondo la quale l’80% degli effetti è la conseguenza del 20% delle cause. Un principio applicabile in qualunque campo, non solo economico, secondo il quale il 20% del tempo che viviamo ci procura l”80% della nostra felicità, mentre l’80% ci restituisce solo il 20% di felicità.

E allora, impariamo a chiederci più spesso: Ciò che sto facendo è davvero utile? A cosa sto rinunciando?

Che ne dite? Riusciamo a fermare questo tempo che vola?

Per prenotare un tuo primo incontro gratuito, scrivi a m.ricci@ascolto-attivo.it.

Tempo di qualità per la coppia

Sanwony-For-Home-Decor-Small-Double-Bell-Night-Light-Children-Heart-Shape-Mini-Quartz-Alarm-Clock

Capita anche a voi di avere la sensazione che la moltitudine di impegni quotidiani influiscano negativamente sulla qualità della vostra vita di coppia?

Se è così, siete sicuramente in buona compagnia. In effetti, in una società che diventa ogni giorno più frenetica, è molto frequente che le persone non riescano a trovare abbastanza tempo da dedicare alle relazioni interpersonali in generale, e in particolar modo al proprio partner. Sembra assurdo, ma viviamo in un mondo in cui trascorrere del tempo di qualità con il proprio partner – ma anche con gli amici e la famiglia – sembra un lusso.

Per tempo “di qualità” si intende quello dedicato alla condivisione di momenti di intimità, ma anche di divertimento e di relax, da distinguere dal tempo che i partner trascorrono insieme occupandosi prevalentemente della quotidiana organizzazione familiare o della risoluzione di problemi contingenti.

Purtroppo, la mancanza di questi spazi di dialogo e condivisione a lungo andare porta il legame di coppia ad allentarsi, fino ad arrivare al punto che entrambi i partner non conoscono i pensieri, i desideri e le emozioni dell’altro.

È un po’ come se vivessero delle vite parallele, percorrendo due strade che non si incrociano mai. Finché arriva il giorno in cui uno dei due sembra accorgersi – all’improvviso – che l’altro è cambiato, e quando accade c’è da sperare che non sia troppo tardi per recuperare il rapporto.

E allora cosa fare per evitare di trovarsi in questa situazione? Che ne dite di provare con questi piccoli suggerimenti?

1. UN’ORA SENZA PROBLEMI. Scegliete un giorno della settimana e un’ora specifica che sarà la vostra “ora senza problemi”, durante la quale vi impegnerete a non parlare di problemi di qualsiasi tipo – familiari, lavorativi, scolastici, ecc.  Un’ora da dedicare solo alle cose positive che accadono nelle vostre vite.

2. AAA BABYSITTER CERCASI. Se avete dei figli, è fondamentale che possiate ricorrere all’aiuto di qualcuno se volete iniziare a dedicare del tempo di qualità alla vostra relazione. Superate le vostre remore e chiedete l’aiuto di amici o parenti, e in mancanza di questi cercate una babysitter qualificata alla quale ricorrere ogni volta che sentirete il bisogno di prendervi del tempo con il vostro partner.

3. LA SERATA LIBERA. Niente scuse! Anche se può sembrare un cliché, trascorrere una serata da soli con il proprio partner è un toccasana per la vita di coppia. Stabilite un appuntamento fisso ogni settimana oppure ogni due, l’importante è che lo rispettiate il più possibile. Sfruttatela come un’opportunità per divertirvi, anche con gli amici, e per condividere sentimenti ed emozioni che vi legano.

4. HOBBY & SPORT. Molte coppie vivono insieme per anni senza condividere un hobby o la passione per uno sport. È invece importante trascorrere del tempo insieme dedicandosi a un’attività che interessa entrambi, perché condividere una passione rende i legami più solidi e aumenta la complicità tra i partner. Che sia il tennis, il giardinaggio, il trekking o le passeggiate nella natura, l’importante è che troviate un interesse da condividere che vi porti a stare insieme divertendovi.

5. FUORI DAL MONDO. Anche se può sembrarvi difficile da realizzare, sarebbe importante riuscire, anche se saltuariamente, a trovare delle occasioni per isolarsi da tutti, dedicandosi a qualcosa che coinvolga solo la coppia. Che sia un’ora oppure un weekend intero, l’importante è che lasciate a casa figli, parenti e amici – e telefonini – e vi dedichiate solo a voi stessi.

Che lo facciate seguendo i miei suggerimenti, oppure attraverso le vostre personali strategie, l’importante è che riusciate a trovare il modo di dedicare più tempo alla vostra vita di coppia.

Non lasciate che la vita frenetica si ripercuota negativamente sul vostro rapporto. Ricordatevi sempre di prendervi cura della vostra relazione, perché una relazione soddisfacente è sempre sinonimo di benessere, e vedrete che saranno tutti gli aspetti della vostra vita a beneficiarne.