L’amore al tempo delle App

online-dating

Tinder, Meetic, Badoo e persino l’italiana al 100% e meno conosciuta Bleenka… chi più ne ha più ne metta! Oggi c’è l’imbarazzo della scelta quando si tratta di App o di siti d’incontri.

E nonostante qualcuno continui a mostrare una certa diffidenza nei confronti di questo nuovo modo di conoscersi, è difficile contrastare una tendenza che utilizza la tecnologia che ormai pervade le nostre vite.

Esattamente come tutto ciò che avviene nel cosiddetto “mondo virtuale”, non penso sia da demonizzare tout court la ricerca dell’anima gemella via smartphone o pc, ma è importante che chi si appresta a farlo conosca i pro e i contro di questi strumenti al fine di sfruttarli al meglio e in sicurezza – e soprattutto nel modo più funzionale al proprio obiettivo.

Proprio quest’ultimo punto sembra essere l’aspetto più delicato da considerare quando ci si lancia nell’arena dei nuovi incontri, e questo vale sia che l’incontro avvenga casualmente in bar o al supermercato, sia che avvenga grazie a una delle tante App a disposizione.

Un’avventura occasionale, un partner stabile, un momento di leggerezza…? Riuscire a rispondere a questa domanda, prima di iniziare una nuova conoscenza, può aiutarci a vivere al meglio quest’esperienza, e sfruttare questi strumenti che possono offrire davvero molte opportunità, soprattutto agli over 40!

In collaborazione con Ascolto Attivo, presento a Roma l’AMORE OVER 40 un ciclo di incontri di gruppo per single, separati o divorziati, uno spazio per conoscersi meglio e condividere le proprie esperienze. Per info e prenotazioni, scrivimi all’indirizzo m.ricci@ascolto-attivo.it, oppure chiamami al numero 339.6183885. 

Single: che fatica il dating online!

online datingSe siete single e già da un po’ di tempo frequentate un sito di incontri online per fare nuove conoscenze, è probabile che stiate attraversando un periodo di stanchezza e abbiate voglia di ridurre i contatti, se non addirittura di abbandonare.

Forse temete di scoprire cosa vi riserverà il prossimo appuntamento, oppure avete perso l’energia e l’entusiasmo per incontrare persone nuove. O forse, avete semplicemente la sensazione che non riuscirete mai ad incontrare l’uomo o la donna della vostra vita

“Forse funziona per gli altri… ma non per me!”… È questo che continuate a ripetervi ultimamente?

Eppure oggi questi siti consentono a moltissime persone di incontrarsi – e a una percentuale abbastanza cospicua di queste anche di allacciare una relazione significativa – quindi sarebbe un peccato lasciarsi scoraggiare e non approfittare dell’occasione che questo nuovo strumento può offrirvi.

Non c’è niente di male ad essere single, e in realtà molte persone vivono benissimo questa condizione, ma se vi sentite troppo soli questa sensazione può condizionare la vostra capacità di godere e apprezzare tutto ciò che fate per cercare – e possibilmente trovare – il partner che desiderate.

Per provare a liberarvi di tutti quei comportamenti che vi impediscono di vivere con divertimento e leggerezza i nuovi incontri, ecco per voi alcuni semplici suggerimenti.

Concedetevi una pausa. Potrà sembrarvi ovvio, eppure molte persone vanno avanti ad incontrare persone nuove per mesi, a volte per anni, senza prendersi mai una pausa. Eppure, come capita in molte altre situazioni della vita, può essere utile fermarsi e dedicare un po’ di tempo a riflettere. Una pausa potrà aiutarvi a recuperare energia ed entusiasmo, per ripartire solo quando avrete davvero voglia di rimettervi in gioco.

Siate sinceri. Esprimete con sincerità e schiettezza ciò che vi aspettate da un incontro. Se siete pronti per una relazione seria, non abbiate paura di dirlo. Sarà meglio essere onesti e capire chi, tra le persone che state conoscendo, è sulla vostra stessa lunghezza d’onda, e chi, invece, vi sta solo facendo perdere tempo.

Evitate i confronti. Cercate di non fare confronti con le storie che appartengono al vostro passato, e date alle persone che incontrate la possibilità di esprimersi nella loro unicità. Assaporate e gustate ogni incontro, perché ciascuno saprà regalarvi qualcosa se riuscirete ad affrontarlo con la giusta disposizione d’animo.

Contattate le vostre emozioni. Se vi presentate ad ogni nuovo appuntamento portando con voi un’immaginaria lista delle caratteristiche da ricercare nel lui o nella lei di turno, siete quasi sicuramente destinati al fallimento. È importante, invece, provare a sentire che tipo di emozioni vi trasmette la persona che avete davanti, e cosa provate quando state insieme, per capire se è proprio quello che vi aspettate da una relazione.

Ma soprattutto… divertitevi! Oltre a dedicare una parte del vostro tempo ai nuovi incontri, ricordate di non tralasciare la vita sociale, gli amici e lo sport. Mentre sarete impegnati a godervi la vita e a divertirvi, vi sentirete liberi dal senso di solitudine e dallo stress che la ricerca del partner può generare, e con molta probabilità sarà proprio allora che Lui o Lei incrocerà la vostra strada.

In collaborazione con Ascolto Attivo, presento a Roma l’AMORE OVER 40 un ciclo di incontri di gruppo per single, separati o divorziati, uno spazio per conoscersi meglio e condividere le proprie esperienze. Per info e prenotazioni, scrivimi all’indirizzo m.ricci@ascolto-attivo.it, oppure chiamami al numero 339/6183885. 

Single: stanchi dei nuovi incontri?

young woman love laptop computer

Se siete single e frequentate già da un po’ di tempo un sito di incontri online, è probabile che stiate attraversando un periodo di stanchezza e abbiate voglia di ridurre i contatti, se non addirittura di abbandonare definitamente la ricerca.

Forse temete di scoprire cosa vi riserverà il prossimo appuntamento, oppure avete perso l’energia e l’entusiasmo per incontrare persone nuove. O forse, avete semplicemente la sensazione che non riuscirete mai ad incontrare l’uomo o la donna della vostra vita

“Forse funziona per gli altri… ma non per me!”… È questo che continuate a ripetervi ultimamente?

Eppure oggi questi siti consentono a moltissime persone di incontrarsi – e a una percentuale abbastanza cospicua di queste anche di allacciare una relazione significativa – quindi sarebbe un peccato lasciarsi scoraggiare e non approfittare dell’occasione che questo nuovo strumento può offrirvi.

Non c’è niente di male ad essere single, e in realtà molte persone vivono benissimo questa condizione, ma se vi sentite troppo soli questa sensazione può condizionare la vostra capacità di godere e apprezzare tutto ciò che fate per cercare – e possibilmente trovare – il partner che desiderate.

Per provare a liberarvi di tutti quei comportamenti che vi impediscono di vivere con divertimento e leggerezza i nuovi incontri, ecco per voi alcuni semplici suggerimenti.

Concedetevi una pausa. Potrà sembrarvi ovvio, eppure molte persone vanno avanti ad incontrare persone nuove per mesi, a volte per anni, senza prendersi mai una pausa. Eppure, come capita in molte altre situazioni della vita, può essere utile fermarsi e dedicare un po’ di tempo a riflettere. Una pausa potrà aiutarvi a recuperare energia ed entusiasmo, per ripartire solo quando avrete davvero voglia di rimettervi in gioco.

Siate sinceri. Esprimete con sincerità e schiettezza ciò che vi aspettate da un incontro. Se siete pronti per una relazione seria, non abbiate paura di dirlo. Sarà meglio essere onesti e capire chi, tra le persone che state conoscendo, è sulla vostra stessa lunghezza d’onda, e chi, invece, vi sta solo facendo perdere tempo.

Evitate i confronti. Cercate di non fare confronti con le storie che appartengono al vostro passato, e date alle persone che incontrate la possibilità di esprimersi nella loro unicità. Assaporate e gustate ogni incontro, perché ciascuno saprà regalarvi qualcosa se riuscirete ad affrontarlo con la giusta disposizione d’animo.

Contattate le vostre emozioni. Se vi presentate ad ogni nuovo appuntamento portando con voi un’immaginaria lista delle caratteristiche da ricercare nel lui o nella lei di turno, siete quasi sicuramente destinati al fallimento. È importante, invece, provare a sentire che tipo di emozioni vi trasmette la persona che avete davanti, e cosa provate quando state insieme, per capire se è proprio quello che vi aspettate da una relazione.

Ma soprattutto… divertitevi! Oltre a dedicare una parte del vostro tempo ai nuovi incontri, ricordate di non tralasciare la vita sociale, gli amici e lo sport. Mentre sarete impegnati a godervi la vita e a divertirvi, vi sentirete liberi dal senso di solitudine e dallo stress che la ricerca del partner può generare, e con molta probabilità sarà proprio allora che Lui o Lei incrocerà la vostra strada.

 

Vita da single: cosa ostacola la tua ricerca dell’amore?

arbol de los logros

Molti pensano che la vita da single non sia poi così male, ma se da una parte sono milioni in tutto il mondo i single che vivono felicemente la loro condizione, dall’altra però ce ne sono altrettanti che sembrano essere alla perenne ricerca dell’amore, una ricerca che a quanto pare stenta a dare i suoi frutti.

Se anche tu sei single da molto tempo, probabilmente conoscerai bene quel senso di frustrazione e di scoraggiamento che si prova quando, nonostante le molteplici occasioni di vita sociale, i numerosi incontri e le nuove conoscenze, si ha la sensazione che l’altra metà della nostra mela sia rimasta appesa a qualche albero in un continente lontano.  

Eppure molti single si impegnano davvero per trovare un partner adatto a loro, e mentre alcuni lo fanno attraverso le diverse piattaforma di dating online – apparentemente senza successo – altri trascorrono il tempo tra un aperitivo e l’altro, senza però riuscire a veder esaudito il loro desiderio.

Anche se non esistono formule in amore, e nessuno è in grado di dire quale sia la ricetta giusta perché la ricerca del partner ideale vada a buon fine, è pur vero che a volte può essere utile osservare – e se possibile correggere – quei comportamenti che rischiano di ostacolare tale ricerca.

Ad esempio, se siete single da molto tempo è possibile che vi siate costruiti un modello di partner troppo rigido. Per modello intendo l’insieme delle caratteristiche che la persona che cercate deve e non deve avere. Ovviamente è importante conoscere e identificare i requisiti imprescindibili da ricercare in un possibile compagno di vita, ed è importante  averli bene in mente. Tuttavia, spesso questo modello rigido si basa su un tipo di partner ideale più che reale, e limita la conoscenza dell’altro. In questo caso è possibile che stiate in realtà mettendo in atto una strategia per non farvi coinvolgere troppo emotivamente, per mantenere una certa distanza tra voi e gli altri, forse perché l’idea di un’intimità profonda vi spaventa.

Questi timori frequentemente sono legati a esperienze dolorose del passato. Del resto è impossibile vivere una vita senza conoscere prima o poi le pene del cuore, e tutti  abbiamo i nostri ricordi più o meno dolorosi legati a una storia d’amore. E anche se il più delle volte queste esperienze servono a farci crescere e migliorare, il modo in cui reagiamo di fronte ad esse è proprio ciò che rende problematica la ricerca di un nuovo partner in futuro. Ciò è particolarmente vero quando si è stati traditi, e la paura che ciò accada di nuovo porta ad allontanare chiunque tenti di instaurare con noi una relazione più profonda. Ma la fiducia è alla base di qualsiasi rapporto d’amore, e senza di essa è impossibile creare un legame. Per questo è fondamentale fare i conti col passato, ad esempio accettando e riconoscendo che se qualcosa è successo una volta non è detto che debba accadere di nuovo.

Un altro aspetto importante è quella della valorizzazione dei propri punti di forza . Spesso si tende a pensare che possa essere il potenziale partner ad aiutarci a superare le nostre insicurezze, a dimostrarci con i suoi comportamenti e con il suo amore che valiamo. Eppure è fondamentale che ognuno impari ad apprezzare e a riconoscere il proprio valore. Ogni persona possiede caratteristiche e qualità che la rendono unica e speciale. Iniziate a valorizzare le vostre qualità, e vedrete che anche la vostra autostima crescerà.

Prendere consapevolezza dei vostri punti di forza vi aiuterà anche a capire cosa avete da offrire a un potenziale partner. Questo vi porterà sicuramente ad attirare nella vostra vita  soprattutto persone che apprezzano le vostre qualità, ma è importante che siate voi i primi a farlo. Ricordate: tutto inizia da voi!

Superare eventuali questioni irrisolte del passato, così come imparare a valorizzare i vostri punti di forza e a riconoscere i vostri modelli di comportamento – eventualmente con il supporto di un professionista – può aiutarvi a liberarvi da quei blocchi che vi impediscono di aprirvi all’altro, affinché possiate essere di nuovo pronti ad amare!

Amore over 40

Amoreover2

Sei già entrato nei fatidici “anta” e cerchi l’anima gemella? O forse l’hai appena trovata, ma sei più stressata o stressato di prima?

Allora questo percorso è per te! 

In collaborazione con Ascolto Attivo, presento a Roma un ciclo di incontri di gruppo, uno spazio per conoscersi meglio e condividere le proprie esperienze.

Perché il primo passo per ricominciare è partire da una buona relazione con se stessi.

Per info e prenotazioni, scrivimi all’indirizzo m.ricci@ascolto-attivo.it, oppure chiamami al numero 339/6183885. 

 

“Midlife Dating” senza stress

foto (5)

Quando ci si immaginano due persone che si apprestano ad iniziare una nuova relazione, solitamente si pensa a persone di venti, trenta anni al massimo.

In realtà, quello che gli americani chiamano “Midlife Dating” è sempre più comune anche nel nostro Paese, perché aumentano le persone che si ritrovano a iniziare una nuova relazione intorno ai quarant’anni, con il conseguente carico di stress che implica mettersi in gioco quando si è più maturi.

I dati dell’ultimo censimento effettuato in Italia, ci dicono infatti che un separato/divorziato su due ha un’età compresa tra i 35 e i 54 anni, e che in questa stessa fascia d’età sono quasi il 20% le persone celibi/nubili.

La decisione di rimandare il matrimonio, infatti, può essere dovuta alla scelta di dare priorità alla carriera lavorativa, ma molte persone si ritrovano ad essere single anche dopo un divorzio, ed è per questo che è sempre più comune trovare persone di mezza età che iniziano nuove relazioni. Nuove relazioni che spesso portano con sé una buona dose di stress, se non altro perché la posta in gioco di solito è più alta.

Se a vent’anni, infatti, si ritiene di avere una vasta gamma di possibilità per costruirsi un rapporto, a quaranta ci si rende conto che le opportunità sono solitamente più limitate.

Frequentare qualcuno quando non si è più giovanissimi può essere stressante, anche perché è probabile che questa nuova persona porti scompiglio in una vita fatta di abitudini consolidate. C’è il lavoro, gli amici, la routine abituale e le attività che danno serenità e, si spera, gioia. Poi, all’improvviso, arriva un nuovo interesse romantico, e questo spesso ha un forte impatto sulla vita che si è condotta fino a quel momento.

Un modo per contenere lo stress è cercare di proseguire la propria vita normalmente, anziché sconvolgerla per una nuova persona, per quanto speciale essa sia. Cancellare i propri programmi per qualcun’altro significa, in un certo senso, comunicare quanto poco valore si dà alle cose che fanno già parte della propria vita. E allora, invece di stressarsi per far combaciare i programmi, è meglio ammettere semplicemente la propria indisponibilità e suggerire un’alternativa.

Quando si inizia una nuova relazione, non bisognerebbe neppure perdere i propri amici. Un nuovo rapporto può far cadere nella tentazione di focalizzarsi esclusivamente su quella persona, ma alla fine ci si sente in colpa e amareggiati per aver ignorato, e forse addirittura perso, i propri vecchi e affezionati amici. L’approccio migliore potrebbe essere quello di rispettare le proprie amicizie e cercare il modo di integrare il nuovo interesse romantico con gli amici di sempre.

Iniziando un nuovo rapporto da persone mature, bisognerebbe sempre ricordare di avere già una vita piena. Una nuova storia non dovrebbe costringere a demolire la vita condotta fino a quel momento e a costruirne un’altra focalizzandosi solo sulla nuova persona. Anche perché, così facendo, si rischia di vedere aumentate le proprie ansie e di andare incontro a un crollo emotivo se le cose non dovessero andare come sperato.

È invece importante vedere l’inizio di una relazione in questa fase matura della vita come un’avventura piacevole e interessante, e che vada ad aggiungersi e non a sostituirsi a ciò che già si ha.

Resistete alla tentazione di vedere il nuovo rapporto in termini di “tutto” o “niente”, e scoprirete che sarà molto meno stressante… e molto più divertente.

Liberamente tradotto da “Counseling Corner” della American Counseling Association. Articolo originale Mid-Life Dating With Less Anxiety.

 

In vacanza per recuperare le energie!

relaxsabbia2

Finalmente le tante agognate vacanze sono arrivate, e con queste anche un po’ di tempo in più per rilassarsi e dedicarsi a sé stessi.

E forse anche alla coppia… Eh sì, perché i pressanti ritmi quotidiani spesso impediscono ai partner di ritagliarsi uno spazio tutto per loro, uno spazio invece fondamentale per alimentare la relazione e affrontare i piccoli e grandi problemi che riguardano ogni coppia.

E poi, che siate in coppia o single, approfittatene per prendervi cura della vostra mente, perché non c’è fisico che tenga se la mente non è libera. Spesso, infatti, la sensazione di stanchezza psicofisica che ci fiacca il corpo e ci offusca la mente, è dovuta a una mancanza di energia, energia preziosa che a volte sprechiamo inutilmente.

Per augurare a tutti buone vacanze, voglio allora ricordarvi quelli che il Dalai Lama chiama i “10 ladri di energia”, e le regole per cercare di contrastarli.

I 10 “ladri di energia”

1. Lascia andare le persone che condividono solo lamentele, problemi, storie disastrose, paura

2. Paga i tuoi debiti in tempo. Nel frattempo fai pagare chi è in debito con te, oppure lascia perdere se coloro che sono in debito con te non possono pagarti.

3. Mantieni le promesse. Se fai spesso fatica a rispettare le tue promesse, forse il modo più semplice di evitare che accada è dire di NO subito.

4. Elimina, e nel possibile delega i compiti che preferisci non fare, e dedica il tuo tempo alle cose che ti piacciono.

5. Concediti il riposo di cui hai bisogno.

6. Butta, raccogli e organizza. Niente ruba più energia di uno spazio disordinato e pieno di cose del passato che ormai non ti servono più.

7. Dai priorità alla tua salute. Un corpo sano ti permette di sfruttare al massimo la tua energia. Concediti delle pause.

8. Affronta le situazioni negative. Non sopportare le azioni negative di nessuno, né di un familiare, né di un amico, né di un compagno o di un gruppo. È sempre meglio essere chiari e affrontare le persone a viso aperto.

9. Accetta. Ma non per rassegnazione. Niente ti fa perdere più energia di una situazione che non puoi cambiare.

10. Perdona. Lascia andare una situazione che è causa di dolore, puoi sempre scegliere di lasciare il dolore nel ricordo.

Buone vacanze a tutti!