S.O.S. MAMMA

stress-da-mamma

Il modo migliore per aiutare un bambino è aiutare sua madre 

Ti senti in colpa perché non riesci a trascorrere abbastanza tempo con tuo marito e i tuoi figli?

Sei frustrata perché tuo marito non si dà abbastanza da fare in famiglia?

Hai la sensazione di mettere continuamente in discussione le decisioni che prendi nei confronti dei tuoi figli?

Senti di essere destinata al fallimento perché i tuoi genitori sono stati un cattivo esempio?

Ti senti sola?

Ti capita di non sopportare i tuoi figli?

Ti capita di dimenticare di mangiare, di bere o di andare in bagno?

Sei costantemente preoccupata?

Ti ritrovi spesso arrabbiata o in lacrime senza alcun motivo?

Se hai risposto sì a molte di queste domande, sei probabilmente una madre in difficoltà. Ma non preoccuparti, perché sei assolutamente in buona compagnia.

Il tentativo di molte donne di essere perfette con i propri figli, infatti, può spesso portarle a sentirsi sopraffatte ed esauste. Ricoprire il ruolo della madre perfetta, della moglie perfetta, della casalinga perfetta, della lavoratrice perfetta… e così via, genera inevitabilmente risentimento e infelicità. Eppure, basta un sorriso sdentato o il risolino di un bambino per riempire di gioia il cuore di una madre.

E allora, come si fa a godere di più di queste gioie che delle inevitabili preoccupazioni che la vita ci offre? Come fa una madre a trovare un equilibrio tra i propri bisogni e quelli della sua famiglia?

Sappiamo tutti che la perfezione non esiste. La vita è complicata e dobbiamo barcamenarci al meglio, ma il dono più grande che possiamo dare ai nostri figli e la nostra felicità.

Parlare con un counselor può alleviare la fatica di una madre, aiutandola a ricordarsi di ciò che è davvero importante. Perché una madre che vive la sua vita al meglio, insegnerà ai suoi figli a fare lo stesso.

Mezz’ora al giorno per i vostri bambini

dipingere-con-i-bambini.jpgUn’infanzia senza fantasia e senza creatività può trasformare i bambini di oggi in adulti tristi, fragili, pieni di ansie, paure con il rischio di divenire perfino asociali o depressi.

Mezz’ora al giorno da dedicare a costruire un rapporto esclusivo con i nostri figli può fare aumentare in loro la fiducia in sé e può essere un buon antidoto contro l’ansia e le paure!

 

Uno spunto per una lettura interessante all’indirizzo http://www.bambinooggiuomodomani.org/