Genitori Oggi

Ascolto Attivo presenta Genitori Oggi, un ciclo di incontri di gruppo per migliorare il rapporto con i propri figli.

genitoriincrisi

Quando si diventa genitori, ci si portano dietro esperienze del passato e questioni legate alla propria infanzia, che con molta probabilità influenzano il modo di essere genitori. Poiché non esiste un manuale d’istruzioni, spesso i genitori provano ansia, frustrazione, oltre a un senso di sopraffazione e di inadeguatezza.

Genitori Oggi è progetto di Ascolto Attivo rivolto a tutti coloro che desiderano vivere al meglio il rapporto con i propri figli. Un ciclo di incontri per migliorare la comunicazione, per addestrarsi all’empatia, per condividere difficoltà e insicurezze del ruolo di genitori.

Calendario degli incontri
4 febbraio: Influenza del passato e modelli genitoriali appresi
18 febbraio: Automatismi: cosa sono e come funzionano
4 marzo: A scuola di emozioni
18 marzo: Addestrarsi all’empatia
1 aprile: L’uso dell’ascolto attivo nella relazione genitori-figli

Gli incontri si terranno a Roma nella sede di Via Isonzo dalle 11.30 alle 13.00.

Per informazioni e prenotazioni, m.ricci@ascolto-attivo.it oppure 339.6183885.

Il difficile compito dei genitori

good parentingQuello dei genitori, per quanto gratificante, è probabilmente uno dei mestieri più difficili al mondo.

Oltre a prendersi cura del bambino, soprattutto finché è piccolo, ai genitori spetta il duro compito di aiutare i figli a sviluppare le proprie doti e capacità sia pratiche che sociali, assecondando la personalità del figlio ma allo stesso tempo assicurandosi che i suoi comportamenti siano rispettosi delle norme imposte dalla società.

Fin dal primo momento della gravidanza, i genitori sono sommersi da suggerimenti e indicazioni su come allevare i propri figli. I pediatri forniscono alle neo-mamme tutte le informazioni relative alla salute del bambino, e dai media arrivano numerosi e spesso contrastanti consigli su come educarlo, tanto che i genitori possono contare su una grande varietà di opzioni tra cui scegliere.

Tutta questa mole d’informazioni, tuttavia, fa sì che spesso i neo-genitori si sentano insicuri e non sappiano decidersi su quale sia la strada giusta da seguire, anche se generalmente gli esperti di psicologia infantile concordano sul fatto che non esiste uno stile educativo migliore di un altro, quindi i genitori possono scegliere le modalità che meglio si adattano alla loro famiglia.

Ma a prescindere dai consigli ricevuti, il compito di un genitore può presentare difficoltà sotto diversi aspetti. In primo luogo prendersi cura dei figli è un lavoro che richiede molto tempo, e di conseguenza riduce la possibilità di ritagliarsi spazi da trascorrere con il partner o con gli amici. Alcune famiglie, inoltre, con la nascita di un figlio si trovano ad affrontare problemi economici, oppure sono costretti a sfiancarsi per far coincidere le loro esigenze lavorative con quelle di genitori. Per non parlare poi della fatica di sobbarcarsi i pesanti lavori domestici, soprattutto se la famiglia è numerosa.

Un’area particolarmente delicata è quella relativa alle problematiche legate alla relazione e alla comunicazione con i figli, specie quando questi crescono e si avvicinano all’età dell’adolescenza, sottoponendo i genitori a uno stress non indifferente.

Sia per quanto riguarda l’aspetto educativo che quello relazionale, è sempre molto importante che i genitori siano uniti e trovino il modo di non inviare messaggi contrastanti. In caso contrario, sarà difficile per il bambino o il ragazzo capire cosa si aspettano da lui, ed è probabile che reagisca a questa incoerenza disobbedendo o con comportamenti a sua volta incoerenti, creando ulteriore tensione all’interno della famiglia.

Per questo è fondamentale che la coppia genitoriale sia coesa e capace di affrontare le questioni che riguardano i figli con un atteggiamento il più possibile collaborativo e costruttivo.

Un valido supporto per affrontare al meglio il difficile compito dei genitori arriva dal Counseling di Sostegno alla Genitorialità, attraverso percorsi che aiutano a migliorare la relazione con i propri figli e ad usare le proprie risorse per crescerli al meglio.

Mettendo a disposizione uno spazio dove imparare a migliorare la comunicazione, dove addestrarsi all’empatia, e dove condividere difficoltà e insicurezze, il Counseling di Sostegno alla Genitorialità aiuta i genitori a comprendere i propri comportamenti e ad acquisire una maggiore conoscenza di se stessi, per riuscire ad avere con i propri figli una relazione che sia il più soddisfacente possibile.

Se sei interessato ai progetti sulla genitorialità di Ascolto Attivo, scrivi a m.ricci@ascolto-attivo o chiamami al 339-6183885.

SOS Genitori in crisi

genitoriincrisi

Amate vostro figlio, ma non riuscite a capirlo? Non vi piace il modo in cui si comporta? Avete difficoltà nella relazione con lui?

Genitori in crisi? Nessun problema! Se vi riconoscete in almeno una di queste affermazioni, potrebbe esservi di aiuto un professionista specializzato in quello che gli anglofoni chiamano “Parent Counseling”, ormai diffuso e conosciuto anche in Italia come Counseling di Sostegno alla Genitorialità (CSG). Ma di cosa si tratta esattamente?

È inevitabile che, prima o poi, capiti ai genitori di entrare in crisi. Quando si diventa genitori, infatti, ci si portano dietro esperienze del passato e questioni legate alla propria infanzia che spesso influenzano il modo di relazionarsi con i propri figli. Dal momento che non esiste un manuale di istruzioni per genitori, sono frequenti emozioni come ansia, frustrazione, oltre a un senso di sopraffazione e, a volte, di inadeguatezza. Ad alcuni capita nei primi mesi o nei primi anni di vita del bambino, ad altri con l’entrata nel mondo della scuola, a molti altri quando i ragazzi entrano nella fase dell’adolescenza.

Il CSG è un servizio che aiuta i genitori che vivono un momento di difficoltà a migliorare la relazione con i propri figli e ad usare le proprie risorse per crescerli al meglio. Ciascun genitore sa qual è la cosa più giusta da fare con i propri figli, e il Counselor non intende assolutamente dare consigli. L’obiettivo è quello di rendere consapevoli i genitori del modo in cui agiscono la propria genitorialità, per poi decidere se modificare o meno tale modalità, nel caso si accorgano che questa non è funzionale alla relazione.

Il Counseling di Sostegno alla Genitorialità, oltre ad aiutare nella relazione con i propri figli, consente di acquisire una maggiore conoscenza di se stessi, e fornisce validi strumenti per migliorare il modo di comunicare.

Vale sempre la pena impegnarsi per migliorare la relazione con i propri figli, perché se quello del genitore è il mestiere più difficile del mondo… è anche il più bello!

Per informazioni sui percorsi di sostegno alla genitorialità, info@ascolto-attivo.it o m.ricci@ascolto-attivo.it.

Al via il progetto Genitori Oggi

12241354_1195040437181024_8341021492038346495_n

Un percorso per tutti coloro che desiderano vivere al meglio il proprio essere GENITORI, anche attraverso l’acquisizione di strumenti per migliorare la comunicazione con i propri figli.

Quando si diventa genitori, ci si portano dietro esperienze del passato e questioni legate alla propria infanzia, che con molta probabilità influenzano il modo di essere genitori.
Poiché non esiste un manuale d’istruzioni, spesso i genitori provano ansia, frustrazione, oltre a un senso di sopraffazione e di inadeguatezza.
Il Counseling di Sostegno alla Genitorialità consente ai genitori di comprendere i propri comportamenti e acquisire una maggiore conoscenza di se stessi.
Per informazioni:
info@ascolto-attivo.it
06/94801691 oppure 339/6183885

Counseling di Sostegno alla Genitorialità

parent_counseling

Gli anglofoni lo chiamano “Parent Counseling”, ed è quello che in Italia è conosciuto come Counseling di Sostegno alla Genitorialità (CSG). Ma di che si tratta esattamente?

Il CSG è un servizio che aiuta i genitori a migliorare la relazione con i propri figli e ad usare le proprie risorse per allevarli al meglio. Ciascun genitore sa qual è la cosa più giusta da fare con i propri figli, e il counselor non intende assolutamente dare consigli. L’obiettivo è quello di rendere consapevoli i genitori del modo in cui agiscono la propria genitorialità, per poi decidere se modificare o meno tale modalità.

Quando si diventa genitori, ci si porta dietro, inevitabilmente, le proprie esperienze del passato e le questioni legate alla propria infanzia, che con molta probabilità influenzeranno il nostro modo di essere genitori. Dal momento che non esiste un manuale di istruzioni per genitori, spesso i genitori provano ansia, frustrazione, oltre a un senso di sopraffazione e, a volte, di inadeguatezza.

Il Counseling di Sostegno alla Genitorialità consente ai genitori di capire perché perché si comportano in un certo modo, e al contempo acquisire una maggiore conoscenza di se stessi. Questo tipo di percorso è indicato per tutti coloro che sentono di non vivere al meglio la propria genitorialità, e fornisce strumenti per migliorare la comunicazione con i loro figli.

Queste sono alcune (solo alcune) delle situazioni in cui è consigliato un percorso di Counseling a Supporto della Genitorialità.

Amate Vostro figlio, ma:

Non riuscite a capirlo

Non vi piace il modo in cui si comporta

Non approvate i suoi interessi o la sua mancanza di interessi

Avete bisogno di aiuto per i problemi scolastici di vostro figlio