Le mappe per orientarci nella vita

image

Ciascuno di noi crea una rappresentazione del mondo in cui vive; creiamo cioè una mappa (…), che usiamo per originare il nostro comportamento. La nostra rappresentazione del mondo determina in larga misura l’esperienza del mondo che avremo, il modo in cui lo percepiremo, le scelte che ci sembreranno disponibili vivendoci dentro”. (R. Bandler, J. Grinder – La struttura della magia)

C’è un’irriducibile differenza tra il mondo e l’esperienza che ne abbiamo. Nella storia lo hanno sostenuto in tanti, ed in effetti noi non agiamo direttamente sul mondo, ma sulla mappa o modello che ne abbiamo costruito, modello che usiamo per originare il nostro comportamento.

Il modello che ci creiamo per orientarci nel mondo si fonda in parte sulle nostre esperienza, e condizionerà il modo in cui percepiremo il mondo e le scelte che ci sembreranno disponibili. Alla base delle differenze di più vasta portata tra gli individui, infatti, ci sono i cosiddetti “filtri individuali”, ovvero tutte quelle rappresentazioni mentali che creiamo sulla base della nostra storia personale.

Tutti attraversano nella propria vita un certo numero di cambiamenti, e mentre alcuni riescono a superare con poca difficoltà queste fasi di transizione, vivendoli come periodi di intensa energia e creatività, altri li sperimentano come periodi di sofferenza.

Si può osservare che la differenza tra i due gruppi è sostanzialmente questa: coloro che reagiscono allo stress conseguente al cambiamento in maniera creativa e lo affrontano efficacemente, sono individui che hanno una mappa ricca della propria situazione, cioè una rappresentazione in cui percepiscono un’ampia gamma di opzioni nella scelta delle azioni da intraprendere. Gli altri, al contrario, si percepiscono come persone con poche opzioni, poche alternative possibili.

Il Counselor accompagna il cliente nella sperimentazione attiva del cambiamento, aiutandolo ad ampliare il campo delle alternative possibili, facilitando la sua trasformazione da spettatore a protagonista delle proprie vicende esistenziali.

Le mappe per orientarci nella vitaultima modifica: 2015-03-16T22:05:20+00:00da magacounselor
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento