Buone Feste a tutti!

image

Manca davvero poco al Natale, e se qualcuno di voi probabilmente sarà felice e avrà la sensazione di essere tornato un po’ bambino alle prese con abeti, lucine e pacchi da scartare, altri probabilmente vorrebbero essersi già lasciati alle spalle i giorni di festa e la malinconia che inevitabilmente li accompagna durante le festività.

Del resto non sono in pochi a soffrire di quello che gli anglosassoni chiamano “holiday blues”, quel malessere che assale molte persone in questo momento dell’anno in cui si è portati a ricordare il passato e a pensare al futuro, cosa non sempre facile a seconda della propria storia personale.

E allora che fare? Farsi immergere dall’atmosfera natalizia con l’eccitazione di un bambino o iniziare il conto alla rovescia sperando che arrivi presto l’Epifania (che tutte le feste si porta via…)?

Sicuramente ognuno avrà messo a punto la propria strategia personale per affrontare questo momento, ma forse si potrebbe provare a seguire il consiglio del dottor Tal Ben-Shahar docente dell’Università di Harvard, che nella prestigiosa università tiene corsi di “Positive Psychology” e che di felicità se ne intende, visto che insegna ai suoi studenti come essere felici.

Ciò che lui sostiene è che la nostra felicità dipende non tanto da ciò che ci accade, quanto e soprattutto dalla nostra interpretazione degli eventi che ci accadono.

E se allora, invece di pensare “che tristezza quegli addobbi”, pensassimo che forse con un albero di Natale e qualche lucina la nostra casa sarebbe ancora più bella? E se invece di essere tristi per chi non c’è più, provassimo a pensare a quante cose belle abbiamo condiviso con loro e ci godessimo i momenti da trascorrere con chi c’è oggi accanto a noi? E se invece di sperare che “le feste passino in fretta”, non approfittassimo di questa pausa per fare qualcosa che non troviamo mai il tempo per fare?

Sono abbastanza d’accordo con il professor Ben-Shahar, e penso che molto dipenda da noi, dal modo in cui decidiamo di affrontare le cose. E allora? Volete provare anche voi ad affrontare questo Natale con un po’ di ottimismo e un bel sorriso? Non costa niente, e male che vada l’anno prossimo potrete sempre tornare a dire: “Ma quando finiscono queste Feste?”.

Auguri a tutti!