Un Counselor a bordo!

taxi

La Taxi Stockholm lancia un’iniziativa originale: un servizio di Counseling psicologico per i propri clienti durante le corse in taxi.

A quanti di voi è capitato di raccontare al tassista di turno qualcosa che non avevate raccontato neppure al vostro miglior amico? I tassisti, si sa, raccolgono gli sfoghi di clienti alle prese con problemi di lavoro o familiari, che trovano all’interno del taxi uno spazio di ascolto che spesso non riescono a trovare altrove.

Probabilmente pensando a questo una compagnia di taxi di Stoccolma ha di recente lanciato un’iniziativa per fornire un servizio di Counseling psicologico durante gli spostamenti in taxi, offerto da professionisti certificati.

I clienti possono prenotare in anticipo una corsa con uno dei professionisti selezionati dalla compagnia e indicare gli argomenti che vorranno discutere durante il tragitto in taxi, senza alcun costo aggiuntivo e con la garanzia che la loro privacy sarà tutelata dagli accordi di confidenzialità firmati sia dai tassisti che dagli stessi professionisti.

La compagnia dichiara che l’iniziativa è il risultato di un’indagine sul gradimento dei loro servizi, dalla quale era emerso che circa il 70% degli intervistati consideravano i tragitti in taxi un’occasione per riflettere su questioni che gli stavano a cuore. Ai tassisti, da parte loro, capitava di frequente di non saper rispondere alle questioni poste dai loro clienti, e da lì l’idea di far partire questo progetto, mettendo a disposizione professionisti specializzati.

Obiettivo della campagna, nelle intenzioni della compagnia di taxi della capitale svedese, è anche quello di rompere il tabù che circonda le relazioni d’aiuto, pertanto iniziative di questo tipo sarebbero auspicabili anche nel nostro Paese.

E voi che ne pensate? Vi piacerebbe sperimentare il Counseling mentre attraversate le vie della vostra città a bordo di un taxi?